La pioggia fa sul serio – Francesco Guccini e Loriano Macchiavelli

[Questa recensione è stata scritta per Thriller Cafè]

pioggiaSi scrive Casedisopra, ma si legge Pavana. Viene quasi automatico associare il piccolo paese sugli Appennini dove è ambientato La pioggia fa sul serio al buen retiro di Francesco Guccini. Mi scuserà il lettore di questa recensione se nelle righe seguenti indugerò soprattutto su uno dei due autori di questo romanzo; non me ne voglia Loriano Macchiavelli, ma quando approccio i libri che scrive col cantautore, la venerazione smisurata che provo per il Vate mi invoglia a credere che le parole che leggo sgorghino solo dalla penna di quest’ultimo, scordando il contributo di uno dei decani del giallo all’italiana. A parziale attenuante del mio turpe delitto, c’è da dire che l’ambientazione appenninica, la stessa dell’eremo in cui Guccini vive ormai da anni, favorisce questa dimenticanza.

Casedisopra, dunque. Un paesino piccolo, ma colmo di varia umanità: vecchi montanari, immigrati del sud (d’Italia e del mondo), architetti inglesi, preti polacchi… per non parlare di Adùmas, che deve il bizzarro nome ad un padre tanto appassionato de I tre moschettieri da chiamare il figlio come l’autore del libro, indicato sulla copertina: “A. Dumas”, appunto, tralasciando l’insignificante puntino.

Continua a leggere a leggere su Thriller Cafè.

La mia libreria su Anobii.

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...