Il cacciatore di ossa – Stuart MacBride

[Questa recensione è stata scritta per Thriller Cafè]

il-cacciatore-di-ossa_2007_x600Ad Aberdeen i guai non arrivano mai da soli, ed hanno tutti il numero personale del sergente McRae. Mentre il resto della polizia è impegnato in un grande incendio doloso che ha causato sei vittime tra le quali un bambino, Logan si ritrova tra le mani il cadavere di Rosie Williams, una prostituta “storica” del quartiere a luci rosse, picchiata a morte. Ne Il collezionista di bambini avevamo avuto modo di conoscere il gusto di MacBride per il ripugnante; un gusto trattenuto, non splatter, ma allo stesso tempo senza reticenze. Anche in questo libro lo scrittore non si risparmia: tra le altre lugubri sorprese che accompagnano le indagini, viene ritrovato il torso putrefatto di un cane, ennesimo macabro grattacapo per gli sbirri della cittadina scozzese. Chi si è preso la briga di recidere testa, zampe e coda dell’animale per poi infilarne il corpo in una valigia?

Continua a leggere su Thriller Cafè.

La mia libreria su Anobii.

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...